blog

Superbonus 110%: abbattimento barriere architettoniche

Superbonus 110%: abbattimento barriere architettoniche
Superbonus 110%: abbattimento barriere architettoniche

Tra le  novità introdotte dalla legge di Bilancio 2021, tra gli interventi trainati rientrano quelli finalizzati all'eliminazione delle barriere architettoniche, aventi ad oggetto ascensori e montacarichi, alla realizzazione di ogni strumento che, attraverso la comunicazione,  la robotica e ogni altro mezzo di tecnologia più avanzata, sia adatto a favorire la mobilità interna ed esterna all'abitazione per le persone portatrici di handicap in situazione di gravità. Per richiedere tale agevolazione è però necessario che questi lavori siano eseguiti congiuntamente agli interventi trainanti (isolamento termico delle superfici opache o di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti).

Nello specifico:

  • Gli interventi possono riguardare anche gli spazi non residenziali (garage, cantine etc. ) e basta il consenso della maggioranza assoluta dei condomini per ottenere il bonus;
  • Oltre al Superbonus 110% diretto, per l'abbattimento delle barriere architettoniche sarà possibile ottenere lo sconto in fattura e la cessione del credito su un ammontare massimo di spesa attualmente pari a 96.000 euro; tale importo è lo stesso utilizzato per il sismabonus o bonus ristrutturazioni e pertanto non è previsto un massimale distinto;
  • Sarà possibile usufruire dell'agevolazione anche nei condomini dove non sono presenti disabili o ultrasessantacinquenni, per garantire a tutti l'accessibilità e l'acquisto per tutti gli appartamenti dello stabile. 
Di seguito si riportano alcuni esempi pratici
  • La realizzazione di un ascensore (prima non esistente) all’interno di un condominio  deve essere ripartito tra tutti i condomini? Poiché l’intervento riguarda una parte comune condominiale, si ritiene che il beneficio derivante dall’intervento “trainato” competa a tutti i condomini su base millesimale. E' anche possibile però che l’assemblea approvi (con la maggioranza degli intervenuti e almeno un terzo del valore dell'edificio), l'imputazione dell'intera spesa a uno solo dei condomini;
  • La sostituzione del vecchio ascensore con uno nuovo all’interno di un condominio può essere fatta se il nuovo ascensore garantisce l’accessibilità con carrozzine prima non garantita? Si ritiene possibile che sia agevolato come intervento trainato anche quello finalizzato alla eliminazione delle barriere architettoniche aventi ad oggetto ascensori che garantiscano l’accessibilità delle carrozzine precedentemente non garantita.

Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Programma LIFE aperta la call 2022

di Valeria Chiodarelli

Il programma europeo LIFE festeggia in questi giorni i 30 anni di attività: un’iniziativa che negli anni ha finanziato e permesso di realizzare una molteplicità di interventi in tutta Europa, dedicati ...

Leggi
Regione Liguria: rigenerazione urbana 2022

di Marie Fiocco

Al fine di proseguire l’opera virtuosa di rinascita e valorizzazione del territorio ligure, che ha visto ad oggi ben 51 interventi finanziati per 9,3 milioni di euro, Regione Liguria, anche per ...

Leggi
Lombardia: contributi per l’attrattività dei Comuni

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.