blog

Comunità Energetiche Rinnovabili: i 5 pilastri di una pianificazione efficace

Ilaria Bresciani
Comunità Energetiche Rinnovabili: i 5 pilastri di una pianificazione efficace


L'energia rinnovabile rappresenta una leva fondamentale nella lotta ai cambiamenti climatici e nella creazione di comunità sostenibili. Le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER) si pongono come il fulcro per attuare questa transizione energetica in modo equo e solidale. Ma cosa significa davvero "sostenibilità"? Spesso si fa riferimento solo all'aspetto ambientale, ma in realtà, la sostenibilità abbraccia molteplici dimensioni, tra cui l'ambiente, il sociale, l'economia e le finanze. Tutti questi aspetti convergono nelle comunità energetiche, creando un ambiente ideale per valorizzarli attraverso un percorso partecipato in cui le persone e le comunità sono protagoniste del proprio futuro.

Ecco perché My Green Energy si impegna nella promozione della sostenibilità energetica, guidando comuni, imprese e cittadini nella creazione di energia rinnovabile locale. Forniamo soluzioni personalizzate adattate alle loro esigenze specifiche e coinvolgiamo attivamente tutte le persone coinvolte nella realizzazione di impianti condivisi per la produzione di energia da fonti rinnovabili a km 0.

Ma come possiamo pianificare con successo una CER? In questo articolo, esploreremo i 5 pilastri fondamentali per una pianificazione efficace delle CER, dalla concezione iniziale alla messa in funzione del progetto. Vediamoli insieme.

Pilastro 1: Definizione degli Obiettivi e della Visione

La prima fase  nella pianificazione di una CER è la definizione chiara degli obiettivi e della visione del progetto. Ciò significa rispondere a domande fondamentali come: perché stiamo creando questa CER? Quali benefici vogliamo apportare alla nostra comunità? Quali fonti di energia rinnovabile useremo e dove le installeremo? Rispondere a queste domande aiuta a stabilire le basi per il successo del progetto.

Pilastro 2: Coinvolgimento della Comunità

Una CER è un'iniziativa comunitaria, e il coinvolgimento attivo della comunità è essenziale sin dalle fasi iniziali. Chi coinvolgere e come ottenere il loro supporto rappresentano punti fondamentali per la buona riuscita del progetto. Organizzare incontri pubblici, consultazioni e sondaggi può aiutare a raccogliere feedback preziosi e ad assicurarsi che il progetto rispecchi le esigenze e i desideri della comunità. Il coinvolgimento attivo e precoce crea anche un senso di proprietà tra i cittadini, aumentando la probabilità di successo dello studio di pre-fattibilità e quindi della futura nascita delle CER. Costruire una cultura della sostenibilità diventa quindi fondamentale non solo per fidelizzare i vari attori coinvolti e per creare un percorso di condivisione positivo, ma anche per attrarre nuovi partecipanti, cittadini e imprese, che condividano gli stessi valori alla base della CER.

Pilastro 3: Studio di Fattibilità

Una volta definiti gli obiettivi e ottenuto il supporto della comunità, è il momento di predisporre uno studio di fattibilità approfondito. Questo studio dovrebbe valutare la disponibilità di risorse, i costi, i benefici, gli aspetti legali e regolatori, nonché gli ostacoli potenziali. Un'analisi accurata della fattibilità aiuta a identificare le criticità che potrebbero sorgere e a sviluppare soluzioni per superarle. Entriamo più nel dettaglio: lo Studio di Prefattibilità parte innanzitutto da un'analisi approfondita dei consumi e dei relativi costi sostenuti dai vari soggetti, così da identificare le fonti di energia rinnovabile disponibili nella zona (ad esempio, l'energia solare o eolica), la capacità di trasmissione e distribuzione elettrica, e la disponibilità di spazi sui tetti degli edifici pubblici o privati. Infine, il tutto si completa con un’accurata analisi tecnica che consente di individuare la tecnologia specifica che verrà utilizzata per generare, immagazzinare e distribuire l'energia: dall'installazione di pannelli solari, ai sistemi di accumulo energetico.

Pilastro 4: Partnership e Finanziamenti

Una CER di successo spesso coinvolge molte parti interessate. Cerca collaborazioni con aziende, istituzioni locali e altre organizzazioni che condividono la tua visione. Queste partnership possono portare a finanziamenti congiunti e risorse aggiuntive per il progetto. La pianificazione finanziaria è cruciale; identifica tutte le fonti di finanziamento disponibili, compresi i fondi pubblici, i contributi privati e le sovvenzioni statali, come gli incentivi previsti dal GSE.

Pilastro 5: Implementazione e Monitoraggio

Una volta ottenuti i finanziamenti e stabiliti accordi di partnership, è il momento  di dare vita alla Comunità Energetica Rinnovabile (CER). Questa fase comprende una serie di attività, tra cui la costituzione legale della CER, che può assumere la forma più adatta agli obiettivi dei suoi membri, come associazione, cooperativa o fondazione. Inoltre, è essenziale prendere decisioni oculate riguardo alla scelta del fornitore per l'installazione di infrastrutture rinnovabili, all'implementazione di sistemi di condivisione energetica e all'adozione di tecnologie di monitoraggio e gestione.

Nella selezione del fornitore, è fondamentale cercare un partner che non solo si occupi dell'installazione degli impianti, ma anche della manutenzione, compresi i sistemi di monitoraggio. Questo aspetto è fondamentale per ottimizzare i consumi tra i partecipanti e fornire dati accurati al GSE per la rendicontazione necessaria all'erogazione dei benefici maturati.

Per quanto riguarda la fase di monitoraggio della CER, è di vitale importanza mantenere un controllo rigoroso non solo rispetto all’ottimizzazione dei consumi da parte dei membri partecipanti, ma anche la possibilità di proporre azioni correttive rispetto a quanto delineato nello studio di prefattibilità, in modo da garantire il raggiungimento degli obiettivi fissati. Un monitoraggio continuo garantisce che il progetto si sviluppi in linea con le aspettative e consente di affrontare prontamente eventuali problemi che possano emergere lungo il percorso, come ad esempio la gestione dell’entrata e dell’uscita di nuovi e vecchi membri (è bene sempre ricordare che la partecipazione alla CER è un atto volontario e che non comporta alcun vincolo in capo ai partecipanti).

Il metodo di My Green Energy per realizzare la Tua CER

Con My Green Energy, abbiamo sviluppato un metodo collaudato per aiutarti a pianificare e implementare la tua Comunità Energetica Rinnovabile, grazie al supporto di partner qualificati  un metodo collaudato per aiutarti a pianificare e implementare la tua Comunità Energetica Rinnovabili, grazie al supporto di partner qualificatiUtilizziamo un approccio strategico che mette al centro gli obiettivi della tua comunità e lavoriamo in partnership per identificare le migliori fonti di energia rinnovabile, pianificare la distribuzione energetica e garantire il successo del progetto. Il nostro supporto include:

Consulenza Progettuale: Analisi, engagement e prefattibilità.

Assistenza Legale: Costituzione Comunità Energetica.

Supporto Tecnico: Realizzazione degli impianti FER.

Supporto Tecnologico: Gestione operativa e amministrativa.

Il nostro metodo si basa sull'azione partecipativa e mira a costruire una cultura di sostenibilità indispensabile non solo per fidelizzare i vari soggetti coinvolti, ma anche per generare buone pratiche. Per noi, la CER non si traduce nella semplice installazione di impianti, ma rappresenta un banco di prova per creare un percorso che sia capace, da un lato, di coniugare i temi del capacity-building e, dall’altro, di attrarre nuovi partecipanti che condividano i valori alla base della CER, promuovendo dal basso i temi dello sviluppo sostenibile e della transizione energetica.

Vediamo come il nostro supporto si traduce in azione. 

Un esempio concreto del nostro approccio è il progetto SOCER (Comunità Energetica Rinnovabile della Città di Sondrio). In questo progetto, abbiamo identificato i tetti degli edifici pubblici come risorsa preziosa per la produzione di energia solare. Sfruttando queste superfici, il progetto ha l’obiettivo di creare un vero e proprio HUB Energetico dove ospitare gli impianti fotovoltaici che saranno realizzati direttamente da una utility. Questa energia viene utilizzata localmente, condivisa tra i membri della CER e immessa nella rete elettrica, apportando benefici ambientali ed economici.

In conclusione, la pianificazione di una Comunità Energetica Rinnovabile richiede un approccio strategico e una serie di passaggi chiave. My Green Energy è qui per guidarti in ogni fase, dalla definizione degli obiettivi all'implementazione pratica, garantendo un futuro energetico più sostenibile per la tua comunità.

Vuoi iniziare il tuo percorso di sostenibilità ambientale attivando una CER? 
Scopri i nostri servizi e contattaci per sapere come possiamo aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi!

Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Piano per asili nido e scuole dell'infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia
Regione Lombardia: Bando Giovani SMART 2.0 (SportMusicaARTe)
La Lombardia è dei Giovani 2024: potenziare il network dei servizi per supportare i giovani

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.