blog

Distretti del Commercio e PNRR

Sabrina Savoca
DISTRETTI DEL COMMERCIO E PNRR

Ultimamente si sente parlare sempre più spesso dei Distretti del Commercio - strumenti introdotti in diverse Regioni italiane come ad esempio Lombardia, Piemonte e Veneto - ma non sempre c’è una reale consapevolezza rispetto al loro ruolo, funzione e soprattutto alle opportunità che possono offrire nell’ambito della rigenerazione urbana e dello sviluppo locale.


Cosa sono i Distretti del Commercio?

I Distretti del Commercio sono strumenti innovati, volti alla tutela e valorizzazione del commercio di vicinato, caratterizzati da uno specifico ambito territoriale e dalla presenza di molteplici soggetti (enti locali, associazioni, imprese, ecc.) che si riuniscono insieme per definire strategie ed azioni condivise per il rilancio del commercio e l’avvio di processi sviluppo territoriale integrati e sostenibili.

In genere i principali obiettivi di un Distretto sono:

incentivare ed innovare il commercio urbano, favorendo l’equilibrio fra i vari format commerciali e il rafforzamento dell’identità dei luoghi;

ridurre la desertificazione commerciale nei centri storici, preludio a spopolamento e degrado;

riqualificare gli ambiti urbani dove si sviluppano gli esercizi commerciali;

promuovere l’aggregazione tra operatori per realizzare politiche e servizi comuni;

definire strategie di rilancio del commercio per il breve, medio e lungo periodo;

dare avvio a sinergie tra attori e ambiti diversi del territorio;

favorire e sostenere il commercio di vicinato per offrire servizi di prossimità;

accrescere l’attrattività e la competitività dei contesti urbani;

valorizzare la qualità del territorio con azioni innovative di politica attiva attente al contesto economico e sociale locale.

Aspetti chiave che caratterizzano i Distretti del Commercio sono: 1) la necessità di dotarsi di un sistema di governance snello ed efficace, riunendo insieme pubblico e privato e 2) il superare un approccio di settore focalizzato esclusivamente sul commercio approdando ad un approccio multisettoriale capace di coinvolgere e riunire insieme diversi ambiti tra cui ad esempio: rigenerazione urbana, sostenibilità ambientale, marketing territoriale, cultura e turismo, innovazione, politiche attive del lavoro, ecc..


Opportunità offerte dai Distretti del Commercio e PNRR

I Distretti del Commercio, dati gli obiettivi che si pongono e gli elementi base che li caratterizzano, si configurano come strumenti strategici per il rilancio non solo del commercio di vicinato ma per lo sviluppo innovativo sia di città metropolitane sia di contesti urbani più piccoli.

In particolare da una parte consentono di accedere a tutta una serie di bandi regionali (per la loro costituzione e per la realizzazione degli interventi in programma) che anche per il 2022 saranno numerosi e dall’altra - basandosi su ambiti territoriali ben definiti e partenariati pubblico-privato ampi e articolati - rappresentano il punto di partenza strategico per partecipare al nuovo Avviso pubblico PNRR “Progetti di rigenerazione culturale e sociale dei piccoli borghi storici - Investimento 2.1 - Attrattività dei Borghi - Linea B” del Ministero della Cultura.

Questo Avviso pubblico - che mette a disposizione di circa 229 borghi 380.000.000,00 € per realizzare progetti di rigenerazione, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale in sinergia con attività di rilancio dell’occupazione e rivitalizzazione sociale ed economica dei territori - promuove infatti candidature caratterizzate da una forte collaborazione pubblico-privato e in grado di coinvolgere in modo diretto ed esplicito sia le comunità locali (cittadini, famiglie, ecc.), sia le organizzazioni produttive, imprese profit e non profit e le loro organizzazioni intermedie.

Per cui i Distretti del Commercio - caratterizzati da 1) partenariati pubblico-privato, 2) il coinvolgimento attivo di diversi soggetti tra cui anche imprese e cittadini, 3) l’integrazione tra settori diversi (commercio, cultura, turismo, urbanistica, politiche attive del lavoro, ecc.) e 4) la presenza di numerose progettualità legate alla rigenerazione urbana - costituiscono un ottimo punto di partenza per la definizione di progettualità supportate dalla presenza di più attori (pubblici e privati) da poter candidare all’avviso PNRR Borghi - Linea B.


Non esitare a contattarci per conoscere meglio tutti i dettagli per dare avvio a un Distretto del Commercio nel tuo territorio o per partecipare alle opportunità offerte dal PNRR per gli enti locali.


Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Bando efficienza energetica per le Imprese turistiche di Regione Lombardia
Regione Lombardia: contributi per i Piani di Sviluppo Locale
Turismo montano come leva di sviluppo locale

Turismo montano come leva di sviluppo locale

di Federica Sala

Il turismo montano svolge un ruolo di particolare rilevanza nel processo di rilancio dell'economia locale e contribuisce a contenere gli effetti della crisi legata allo spopolamento dei territori ...

Leggi

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.