blog

PNRR: Superbonus per imprese turistiche e ricettive

Ilaria Bresciani
PNRR: Superbonus per imprese turistiche e ricettive

Per sostenere la ripresa e il rilancio della filiera turistica italiana, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – PNRR – ha previsto un pacchetto di investimenti e agevolazioni da 1,7 miliardi di euro per il turismo. Oltre al credito d’imposta e ai contributi a fondo perduto previsti, nel pacchetto turismo è stato incluso anche il Superbonus per il comparto alberghiero.

Non solo quindi per condomini e privati, ma anche il settore turistico – in sinergia con le imprese edili – potranno beneficiare dell’incentivo per la riqualificazione energetica e adeguamento antisismico.

Tra i beneficiari sono inclusi:

  • alberghi
  • agriturismi
  • terme
  • strutture fieristiche e congressuali
  • stabilimenti balneari
  • porti turistici
  • lunapark e altri parchi tematici
L’incentivo

L’incentivo consiste in un Superbonus dell’80% per interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza degli edifici in cui è esercitata l’attività turistico-ricettiva. 

Altre agevolazioni 

Il pacchetto per le imprese turistiche, inoltre, prevede crediti d’imposta fino all’80% e contributi a fondo perduto fino al 50% e fino a 40 mila euro finalizzati a migliorare la qualità dell’offerta turistico-ricettiva. Ai contributi a fondo perso possono poi aggiungersi ulteriori:

  • 30.000€ per interventi di digitalizzazione e innovazione, purché essi rappresentino il 15% dell’investimento complessivo
  • 20.000€ in caso di imprese femminili o giovanili, intese come società di persone o cooperative composte per il almeno il 60% da under-35 o società di capitali con i 2/3 delle quote possedute da giovani o con organi di amministrazione composti per almeno 2/3 da giovani under 35
  • 10.000€ in caso di impresa turistica ubicata nei territori del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia)


Quali opportunità per le imprese delle costruzioni 

Poiché molte delle agevolazioni per la filiera turistica passano per i temi cardine della innovazione e transizione green che si traducono in incentivi per la riqualificazione degli edifici e strutture turistiche e ricettive, l’operato delle imprese edili è fondamentale per la buona riuscita di un vero ed effettivo rilancio – in ottica di sostenibilità ambientale – del turismo italiano. Per il settore delle costruzioni ciò si tramuta in maggiori opportunità di business e di crescita, nonché nuovi posti di lavoro, generando così un impatto positivo per l’economia del paese. 

Contattaci per avere maggiori informazioni o richiedere una consulenza

Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Bando per infrastrutture rurali in Oltrepo Pavese

Bando per infrastrutture rurali in Oltrepo Pavese

di Federica Sala

I territori rurali, soprattutto se montani, spesso fanno fatica a garantire servizi essenziali alla popolazione, in ambito sociale, culturale e ricreativo. E' in questo contesto che interventgono i ...

Leggi
Bando Architettura rurale - Seconda Finestra

Bando Architettura rurale - Seconda Finestra

di Matteo Bertoni

Il Bando Architettura rurale Seconda Finestra  fa parte della componente M1C3 Turismo e Cultura del PNRR e il suo obiettivo è dare una nuova spinta al processo di conservazione e valorizzazione ...

Leggi
Bando Nuove Energie per la provincia di Cuneo - PAESC

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.