blog

PNRR: Superbonus per imprese turistiche e ricettive

Ilaria Bresciani
PNRR: Superbonus per imprese turistiche e ricettive

Per sostenere la ripresa e il rilancio della filiera turistica italiana, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – PNRR – ha previsto un pacchetto di investimenti e agevolazioni da 1,7 miliardi di euro per il turismo. Oltre al credito d’imposta e ai contributi a fondo perduto previsti, nel pacchetto turismo è stato incluso anche il Superbonus per il comparto alberghiero.

Non solo quindi per condomini e privati, ma anche il settore turistico – in sinergia con le imprese edili – potranno beneficiare dell’incentivo per la riqualificazione energetica e adeguamento antisismico.

Tra i beneficiari sono inclusi:

  • alberghi
  • agriturismi
  • terme
  • strutture fieristiche e congressuali
  • stabilimenti balneari
  • porti turistici
  • lunapark e altri parchi tematici
L’incentivo

L’incentivo consiste in un Superbonus dell’80% per interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza degli edifici in cui è esercitata l’attività turistico-ricettiva. 

Altre agevolazioni 

Il pacchetto per le imprese turistiche, inoltre, prevede crediti d’imposta fino all’80% e contributi a fondo perduto fino al 50% e fino a 40 mila euro finalizzati a migliorare la qualità dell’offerta turistico-ricettiva. Ai contributi a fondo perso possono poi aggiungersi ulteriori:

  • 30.000€ per interventi di digitalizzazione e innovazione, purché essi rappresentino il 15% dell’investimento complessivo
  • 20.000€ in caso di imprese femminili o giovanili, intese come società di persone o cooperative composte per il almeno il 60% da under-35 o società di capitali con i 2/3 delle quote possedute da giovani o con organi di amministrazione composti per almeno 2/3 da giovani under 35
  • 10.000€ in caso di impresa turistica ubicata nei territori del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia)


Quali opportunità per le imprese delle costruzioni 

Poiché molte delle agevolazioni per la filiera turistica passano per i temi cardine della innovazione e transizione green che si traducono in incentivi per la riqualificazione degli edifici e strutture turistiche e ricettive, l’operato delle imprese edili è fondamentale per la buona riuscita di un vero ed effettivo rilancio – in ottica di sostenibilità ambientale – del turismo italiano. Per il settore delle costruzioni ciò si tramuta in maggiori opportunità di business e di crescita, nonché nuovi posti di lavoro, generando così un impatto positivo per l’economia del paese. 

Contattaci per avere maggiori informazioni o richiedere una consulenza

Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici: in apertura il bando di Regione Lombardia
Aperto il bando Distretti del Commercio in Friuli

Aperto il bando Distretti del Commercio in Friuli

di Federica Sala

Si è finalmente aperto il bando promosso da Regione Friuli Venezia Giulia relativo al finanziamento dei Distretti del Commercio. Sulla scorta delle esperienze positive realizzate in altri territori ...

Leggi
Veneto: contributi per la Città della Cultura

Veneto: contributi per la Città della Cultura

di Federica Sala

La cultura rappresenta un aspetto fondamentale per lo sviluppo economico, turistico e sociale dei territori e Regione Veneto ha all’attivo diverse misure volte a sostenere investimenti in questi ...

Leggi

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.