blog

Accordi per il Rilancio Economico, Sociale e Territoriale (AREST)

AREST: Rilancio Economico, Sociale e Territoriale
AREST: Rilancio Economico, Sociale e Territoriale

Ultima possibilità per candidare progetti per il rilancio economico e sociale dei territori lombardi al bando AREST 2022.
Regione Lombardia sta per chiudere l’ultima finestra disponibile nel 2022 per partecipare alla manifestazione di interesse finalizzata ad intercettare e realizzare progettualità sviluppate dal basso che rispondano a bisogni ed esigenze locali e che contribuiscano al rilancio economico, sociale e territoriale dei Comuni lombardi.
I programmi di intervento locali verranno attuati mediante il modello dell’Accordo di Rilancio Economico, Sociale e Territoriale (AREST), uno strumento della programmazione negoziata ideato per favorire la collaborazione e la co-progettazione tra enti pubblici e soggetti privati.

Chi sono i beneficiari del bando Accordi per il Rilancio Economico, Sociale e Territoriale (AREST)

L’AREST è espressione di un partenariato istituzionale, economico e sociale tra soggetti pubblici, imprese e reti d’impresa, associazioni, fondazioni e altri soggetti, finalizzato all’attuazione di una specifica strategia di rilancio economico e/o sociale di un territorio.

Le proposte progettuali possono essere presentate da partenariati pubblico-privati formati da uno o più Enti Locali (Comuni, Comunità Montane, Province e Città Metropolitana di Milano) a cui possono unirsi università, enti e centri di ricerca e innovazione, imprese singole o in partenariato, camere di commercio, soggetti riconosciuti dalla Regione come aggregativi di imprese, quali i Distretti del commercio, associazioni e organizzazioni di rappresentanza delle imprese e dei lavoratori a livello locale, provinciale o metropolitano, nonché organismi di diritto pubblico.

I partenariati devono essere espressione del territorio e assumere un ruolo attivo nella realizzazione degli interventi contenuti nella proposta presentata. I soggetti privati dovranno essere individuati nel rispetto della normativa statale in materia di evidenza pubblica.

Cosa finanzia il bando Accordi per il Rilancio Economico, Sociale e Territoriale (AREST)

Il bando agevola lo sviluppo di progetti, interventi e azioni in almeno uno dei seguenti asset strategici:
  • attrattività e competitività dei territori: infrastrutturazione del territorio, attrazione di nuovi investimenti, offerta di servizi di qualità per raggiungere standard competitivi, rigenerazione urbana, recupero di aree dismesse;
  • competitività delle imprese: meccanismi di crescita dell’impresa, mantenimento livelli occupazionali, valorizzazione del capitale umano e creazione di nuove generazioni di imprenditori;
  • sostegno all’occupazione.
Gli interventi ammessi dal bando possono essere molteplici:
  • pianificazione, realizzazione e potenziamento di infrastrutture fisiche e digitali a favore del tessuto imprenditoriale locale;
  • progettazione e realizzazione di interventi di recupero di aree o immobili pubblici destinati al supporto o all’insediamento di attività economiche;
  • interventi di interesse pubblico da realizzarsi in un contesto di rigenerazione urbana di rilancio territoriale al fine di favorire il mix funzionale pubblico-privato;
  • riqualificazione, risanamento e recupero di ambiti urbani e periurbani, aree o edifici pubblici, prioritariamente dismessi, in grado di incentivare il sistema delle imprese;
  • realizzazione di strutture a servizio delle imprese.
Opere, azioni e interventi possono prevedere una durata differente, in funzione della tipologia di attività da realizzare: da un minimo di 12 mesi a un massimo di 36 mesi.

Quanto finanzia il bando Accordi per il Rilancio Economico, Sociale e Territoriale (AREST)

La dotazione finanziaria della Manifestazione è pari ad 75 milioni di euro per il biennio 2022-2023.
Le proposte devono prevedere investimenti superiori o uguali a 500.000,00 euro.
Il cofinanziamento regionale concedibile su ciascuna proposta potrà arrivare fino al 50% dell’investimento complessivo ammissibile con un tetto massimo non superiore a 2.000.000,00 €.

Quando scade il bando Accordi per il Rilancio Economico, Sociale e Territoriale (AREST)

La terza ed ultima finestra si è aperta il 27 aprile e si chiuderà il 25 luglio 2022.

Ti interessa il bando?

Progetta, investi e realizza con FAST Zero
Se hai un’idea o progetto da realizzare e sei alla ricerca di un contributo a fondo perduto, compila subito il form. Sarai contattato da un nostro specialista per avere una consulenza gratuita.
Skype
Meet
zoom
Teams
Chiedi una consulenza

Raccontaci la tua idea. Compila il form valutiamo gratuitamente la tua richiesta. Per qualsiasi dubbio, siamo sempre a tua disposizione.

Chiedi una consulenza gratuita
Guarda la documentazione

Scopri il bando e guarda la scheda e il video per avere tutti le informazioni e suggerimenti per come ottenere il contributo.

Guarda e scarica il bando
Prenota una call

I nostri esperti sono a disposizione per una call gratuita per presentarti il bando e per verificare la finanziabilità del tuo progetto.

Prenota una call gratuita

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Nuove Aree Interne per la SNAI

Nuove Aree Interne per la SNAI

di Micol Oggioni

Il 23 giugno sono state comunicate ufficialmente le prime 23 nuove Aree Interne dalla Ministra per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna, che ha promosso l'allargamento della SNAI per la ...

Leggi
Conto termico: un'opportunità (ancora poco conosciuta) per i Comuni
Comunità Energetiche Rinnovabili e Imprese

Comunità Energetiche Rinnovabili e Imprese

di Ilaria Bresciani

L’aumento dei costi delle materie prime e l’impennata dei costi dell’energia stanno mettendo a dura prova le imprese, che con difficoltà cercavano di riprendere il lavoro dopo la Pandemia.La delicata ...

Leggi

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.