blog

Strategia 2021 – 2027: 198,6 milioni per le nuove Aree Interne

Micol Oggioni
198,6 milioni per le nuove Aree Interne
L’Accordo di Partenariato 2021-2027 conferma l’approccio SNAI all’interno delle più ampie e complessive “strategie territoriali locali” (ST) collegate prevalentemente all'Obiettivo strategico di policy 5 “OP5 -Un'Europa più vicina ai cittadini”. A seguito della firma dell’Accordo di Partenariato, la Conferenza Stato-Regioni ha recentemente approvato la proposta di riparto finanziario delle risorse nazionali disponibili per la Strategia Nazionale Aree Interne nel ciclo 2021-2027.

Le risorse stanziate dallo Stato
A partire dal 2019 il bilancio dello Stato ha stanziato per le prossime annualità 310 milioni di euro dedicati al rafforzamento ed ampliamento della SNAI. In particolare:
  • 200 milioni di euro a carico delle dotazioni del Fondo di Rotazione, di cui 100 milioni sono stati riservati al finanziamento di interventi volti alla prevenzione degli incendi boschivi nelle Aree Interne e 11,4 milioni di euro sono stati destinati in favore del “progetto speciale” Isole Minori;
  • ulteriori 110 milioni di euro di cui 10 milioni di euro per l’anno 2020 a carico del Fondo di Rotazione e 100 milioni di euro per l’anno 2021 a carico delle dotazioni del Fondo per lo Sviluppo e la coesione 2014 – 2020.
Al netto delle disposizioni relative alle progettualità “incendi” e “isole minori”, attualmente residua una quota di risorse pari a 198,6 milioni di euro, così ripartiti:
  • 21,6 milioni in favore delle 72 Aree Interne selezionate nel ciclo 2014-2020, per un importo pari a 300 mila euro per ciascuna area, un contributo di carattere integrativo, finalizzato cioè ad integrare gli APQ già sottoscritti per tali aree con l’obiettivo di finanziare nuovi interventi e/o rafforzare interventi già presenti negli APQ;
  • 172 milioni in favore della costituzione e finanziamento di 43 nuove Aree interne, per un importo di 4 milioni di euro per ciascuna area;
  • 5 milioni di euro per una linea di attività di Assistenza Tecnica e rafforzamento amministrativo attribuita all’Agenzia per la coesione territoriale.
Le nuove Aree Interne
La selezione delle nuove aree è in fase di avanzata definizione, l’ammontare delle risorse disponibili consentirà di finanziare 43 nuove aree, due in ciascuna Regione, ma poiché tre Regioni (Puglia, Friuli Venezia Giulia e Valle D’Aosta) hanno optato per l’individuazione di una sola nuova area interna nel ciclo '21-'27, le quote residue permetteranno il finanziamento di una terza area interna nelle quattro Regioni con la maggior quota di popolazione residente nei comuni interni: Sicilia, Lombardia, Emilia Romagna e Campania.
È possibile, inoltre, in caso di attivazione di ulteriori risorse, il finanziamento di proposte aggiuntive.

Dopo la riclassificazione e la nuova mappatura 2021-2027, la Strategia Italiana per le Aree Interne (SNAI) si arricchisce per il momento di 33 nuovi territori che hanno già completato l’iter di approvazione, mentre altre 10 aree saranno formalmente 'varate' entro l’estate.
Le nuove Aree Interne per ciascuna Regione sono:
  • Abruzzo: Valle del Sagittario e dell'Alto Sangro;
  • Calabria: Alto Jonio Cosentino;
  • Campania: Alto Matese, Sele Tanagro;
  • Emilia-Romagna: Appennino Parma Est, Appennino Forlivese e Cesenate;
  • Friuli-Venezia Giulia: Valli del Torre e del Natisone;
  • Liguria: Imperiese, Val Fontanabuona;
  • Lombardia: Valli Lario Intelvese - Lario Ceresio, Valcamonica;
  • Marche: Montefeltro e Alta Valle del Metauro, Appennino Alto Fermano;
  • Molise: Isernia-Venafro, Medio Basso Molise;
  • Piemonte: Valsesia, Terre del Giarolo;
  • Provincia Autonoma di Trento: Giudicarie Centrali ed Esteriori, Valle Rendena;
  • Provincia Autonoma di Bolzano: Val d'Ultimo - Alta Val di Non - Tesimo – Lana, Alta Val Venosta;
  • Puglia: Alto Salento;
  • Sardegna: Barbagia, Valle del Cedrino;
  • Sicilia: Corleone, Bronte;
  • Toscana: Amiata Valdorcia - Amiata Grossetana - Colline del Fiora, Alta Valdera - Alta Valdicecina - Colline Metallifere – Valdimerse;
  • Umbria: Unione dei Comuni del Trasimeno, Media Valle del Tevere e Umbria Meridionale;
  • Valle d’Aosta: Mont Cervin;
  • Veneto: Alpago Zoldo, Cadore.

Scopri i nostri servizi per le Aree Interne.

Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Bando efficienza energetica per le Imprese turistiche di Regione Lombardia
Regione Lombardia: contributi per i Piani di Sviluppo Locale
Turismo montano come leva di sviluppo locale

Turismo montano come leva di sviluppo locale

di Federica Sala

Il turismo montano svolge un ruolo di particolare rilevanza nel processo di rilancio dell'economia locale e contribuisce a contenere gli effetti della crisi legata allo spopolamento dei territori ...

Leggi

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.