blog

Progetti di Filiera e di Rete per la valorizzazione delle aree rurali

Federica Sala
Progetti di Filiera e di Rete per la valorizzazione delle aree rurali

Lo sviluppo di un territorio nasce anche dalla capacità di valorizzare le imprese che vi operano, favorendo processi di innovazione e crescita competitiva nel rispetto dell’ambiente. I GAL da sempre portano avanti delle strategie volte a sviluppare le imprese partendo dalle peculiarità territoriali. 

Ne è un esempio il bando promosso dal GAL Escartons e Valli Valdesi, che in linea con la propria strategia di sviluppo intende supportare il concetto di filiera e rete nella sua accezione più ampia, andando a valorizzare la collaborazione e le sue modalità realizzative e spostando l'attenzione dal prodotto ottenuto alle modalità con il quale il miglioramento complessivo delle singole imprese/enti viene a realizzarsi, specificatamente nei settori agricolo, agroalimentare e forestale.

Il bando si fonda su tre principi generali:

  • COLLABORAZIONE: andando a favorire e sostenere forme di cooperazione/collaborazione tra i diversi settori delle attività produttive e tra pubblico/privato per aumentarne la capacità di dialogo e scambio, competitività ed efficacia sul territorio
  • NUOVI MODELLI: andando a creare opportunità per lo sviluppo di nuove forme di organizzazione per la produzione di beni/servizi, valorizzazione delle risorse locali, tutelare la biodiversità
  • INNOVAZIONE: andando a creare le condizioni volte a favorire l’inserimento di elementi innovativi nelle attività/progettualità dei vari soggetti attivi sull’area GAL (area produttiva, servizi, ricerca, ...)

Chi sono i beneficiari del bando Progetti di Filiera e di Rete per la valorizzazione delle aree rurali

Il bando si rivolge alle micro e piccole imprese, a giovani imprenditori che si aggregano per dare vita a filiere agroalimentari, dell’artigianato e progetti integrati di rete. I soggetti devono operare nei seguenti comparti economici: agroalimentare, artigiano, turistico, commerciale
Le imprese devono avere sede operativa sul territorio piemontese rientrante nel GAL Escartons e Valli Valdesi. 

Cosa finanzia il bando Progetti di Filiera e di Rete per la valorizzazione delle aree rurali

Il bando interviene nel finanziare la nascita di due tipologie di aggregazione:

  1. Progetti Integrati di Filiera (PIF) che rientrino nei seguenti ambiti:
    1. Filiere agro-alimentari negli ambiti del turismo enogastronomico, anche nel caso in cui il prodotto offerto sia di una sola tipologia, con lo scopo di integrare ed aumentare la visibilità dei prodotti del territorio; o multiprodotto, ovvero la modalità di produzione, trasformazione, distribuzione o commercializzazione di una molteplicità di prodotti presenti all’interno della filiera stessa (sia tra prodotti agro-alimentari differenti, quali cereali e prodotti lattiero-caseari o miele ed erbe officinali, sia integrandoli con prodotti quali legno, feltro, ecc.)
    2. Filiera dell’artigianato nell’ambito lavorazione dei materiali locali tipici (es. legno, pietra, feltro, ...)
  2. Progetti Integrati di Rete (PIRT) che rientrino nei seguenti ambiti di azione:
    1. Promuovere reti multisettoriali per potenziare le opportunità di promozione sul territorio GAL EVV
    2. Aggregare i produttori, gli enti locali e gli organismi di promozione per caratterizzare le produzioni di un dato territorio, favorendone la visibilità e la commercializzazione
    3. Creazione di collaborazioni stabili tra i beneficiari (imprese/enti) al fine di raggiungere economie di scala in un determinato settore non raggiungibili isolatamente, per organizzare processi di lavoro in comune, condividere strutture e risorse per la diminuzione dei costi e il miglioramento della competitività
    4. Superare l’ostacolo della scarsa visibilità e del basso potere di negoziazione e/o per offrire ai clienti un’offerta più strutturata

Quanto finanzia il bando Progetti di Filiera e di Rete per la valorizzazione delle aree rurali

Il bando mette a disposizione una dotazione finanziaria pari ad € 479.000 e permette a ciascuna aggregazione di ricevere un contributo a fondo perduto variabile a seconda delle singole operazioni attivate nell’ambito del progetto di filiera e in media pari al 50% delle spese. 

Quando scade il bando Progetti di Filiera e di Rete per la valorizzazione delle aree rurali

Il bando, già prorogato, scade in data 13 dicembre 2022.

Ti interessa il bando?

Progetta, investi e realizza con FAST Zero
Se hai un’idea o progetto da realizzare e sei alla ricerca di un contributo a fondo perduto, compila subito il form. Sarai contattato da un nostro specialista per avere una consulenza gratuita.
Skype
Meet
zoom
Teams
Sala
Chiedi una consulenza

Raccontaci la tua idea. Compila il form valutiamo gratuitamente la tua richiesta. Per qualsiasi dubbio, siamo sempre a tua disposizione.

Chiedi una consulenza gratuita
Registrati

Una volta registrato entri a far parte della community di FAST Zero e potrai accedere direttamente dalla tua dashboard ad un set esclusivo di servizi, in modo facile e veloce.

Registrati subito

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Rinnovabili a batterie e "Contratti di Sviluppo": tutte le novità
Facciamo chiarezza: i ruoli dei soggetti membri della Comunità Energetica Rinnovabile
Le Comunità Energetiche Rinnovabili: chi può entrare a farne parte?

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.