blog

URBACT IV per promuovere lo sviluppo urbano integrato e sostenibile

Micol Oggioni
URBACT IV per uno sviluppo urbano sostenibile

Il bando per il programma europeo URBACT IV è ufficialmente aperto!

Il programma URBACT mira a promuovere lo sviluppo sostenibile e l'innovazione nei centri urbani, attraverso azioni come la riqualificazione urbana, la creazione di infrastrutture verdi e la riduzione delle emissioni di CO2. Le città e i territori interessati a candidarsi per il programma possono farlo presentando progetti che rispondano ai criteri progettuali e agli obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti dalla Commissione Europea.

I progetti e i network selezionati potranno ricevere un finanziamento fino a 850.000 € per l’attuazione delle iniziative.

Urbact IV rappresenta un'opportunità unica per le città europee per migliorare la qualità della vita dei loro cittadini e diventare leader nella lotta contro il cambiamento climatico.

Chi può partecipare al bando europeo Urbact IV?

Posso partecipare al bando Città e Comuni di ogni dimensione (non ci sono limiti di popolazione), ma anche enti come agenzie pubbliche locali, livelli di governo infra-comunali come distretti e municipi, autorità metropolitane, Unioni di Comuni, agglomerati e entità organizzate rappresentate da istituzioni politico-amministrative.

Possono partecipare anche partner non urbani come università e centri di ricerca, province e regioni, autorità di gestione dei fondi della politica di coesione.

Qual è l'obiettivo del bando europeo Urbact IV?

La Call to Action mira a creare 30 Action Planning Network, ovvero reti di città che intendono elaborare piani d'azione locali integrati su un tema di interesse comune. Come?
Attraverso lo scambio di soluzioni ed esperienze tra le città, lo scopo è infatti quello di definire in modo collaborativo nuovi metodi e soluzioni per affrontare problematiche e sfide comuni su scala europea.

In generale, i progetti devono essere focalizzati sullo sviluppo sostenibile e l'innovazione nei centri urbani, e possono riguardare ad esempio:

  • la riqualificazione urbana, come la ristrutturazione di edifici esistenti e la creazione di nuovi quartieri sostenibili;
  • la creazione di infrastrutture verdi, come parchi e giardini urbani, percorsi ciclabili e pedonali, e sistemi di gestione dell'acqua;
  • la riduzione delle emissioni di CO2, ad esempio attraverso la promozione dell'uso di fonti di energia rinnovabile e la creazione di sistemi di mobilità sostenibile.

Inoltre, i progetti devono soddisfare determinati requisiti, come ad esempio:

  • essere coerenti con le politiche dell'Unione Europea in materia di sviluppo sostenibile e di lotta al cambiamento climatico;
  • coinvolgere attivamente la cittadinanza e le parti interessate;
  • avere un impatto a lungo termine sullo sviluppo della città o del territorio interessato.

Ciò che è essenziale, tuttavia, è che le reti includano nei loro metodi di lavoro aspetti trasversali come la transizione verde, la trasformazione digitale e un approccio inclusivo di genere.

TI interessa il bando? Iscriviti alla Community per restare aggiornato sulle ultime novità!

Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Emilia-Romagna: finanziamento per il patrimonio impiantistico sportivo
Emilia-Romagna: Nuovi contributi per la rigenerazione urbana e territoriale
Liguria: contributi per la promozione dell'attività sportiva

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.