blog

Prorogato il bando dedicato all’efficientamento energetico delle imprese turistiche

Micol Oggioni
Efficientamento energetico delle imprese

Il Sistema Camerale lombardo e Regione Lombardia intendono sostenere le imprese turistiche che, a seguito dell’aumento dei costi dell’energia, aggravati anche dalla crisi internazionale in corso, vedono ulteriormente aggravata la loro situazione economica proprio nella fase di ripresa dalla crisi generata dalla pandemia da Covid-19.

In questo particolare contesto si inserisce dunque il bando “Efficienza Energetica” che mira a supportare le imprese turistiche nell’acquisto di beni e attrezzature strettamente funzionali all’efficientamento energetico dell’attività al fine di ridurne i consumi energetici.

Per permettere di partecipare ad un numero maggiore di imprese, il bando è stato prorogato al 22 dicembre 2023.

Scopriamo insieme alcuni dettagli!

Soggetto attuatore e beneficiari

Il soggetto attuatore del bando è Unioncamere Lombardia, infatti le domande di partecipazione devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it.

Beneficiari del bando sono invece le Piccole e Medie Imprese, incluse le ditte individuali che esercitano:

  • un’attività ricettiva alberghiera,
  • un’attività ricettiva non alberghiera all’aria aperta (villaggi turistici, campeggi e aree di sosta),
  • un’attività ricettiva non alberghiera (case e appartamenti vacanze in forma imprenditoriale, foresterie lombarde, locande),
  • agenzie di viaggio (esclusi sottodigit 79.90.11 e 79.90.20).
Dotazione finanziaria e spese ammissibili

Le risorse complessivamente stanziate ammontano a € 2.000.000,00 a valere su risorse del bilancio regionale. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute, pari al 50% della spesa ritenuta ammissibile nel limite massimo di € 40.000,00. L’agevolazione è concessa a fronte di un investimento minimo complessivo di € 4.000,00.

Sono ammissibili, al netto dell’IVA, le spese relative all’acquisto di beni, attrezzature e servizi per l’efficientamento energetico delle attività:

  • acquisto e installazione di collettori solari termici e/o impianti di microcogenerazione;
  • impianti fotovoltaici per l’autoproduzione di energia;
  • Sostituzione e installazione di macchinari e attrezzature funzionali all’attività dell’impresa;
  • acquisto e installazione di caldaie ad alta efficienza, pompe di calore, raffrescatori e raffreddatori;
  • acquisto e installazione di sistemi di domotica e/o di sistemi digitali per il risparmio energetico e di monitoraggio dei consumi energetici;
  • acquisto e installazione di apparecchi LED a basso consumo in sostituzione dell'illuminazione tradizionale (c.d. relamping);
  • costi per opere murarie, impiantistica e costi assimilati correlati agli interventi precedenti;
  • spese tecniche di consulenza correlate alla realizzazione dell’intervento (progettazione, direzione lavori, relazioni tecniche specialistiche, ecc.);
  • altri costi indiretti (spese generali);

Iscriviti alla Community e resta sempre aggiornato su bandi e novità dedicati ai temi dell’efficientamento energetico e dello sviluppo sostenibile.

Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Piano per asili nido e scuole dell'infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia
Regione Lombardia: Bando Giovani SMART 2.0 (SportMusicaARTe)
La Lombardia è dei Giovani 2024: potenziare il network dei servizi per supportare i giovani

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.