blog

SMART&START: ancora aperto il bando per le startup italiane

Federica Sala
SMART&START: ancora aperto il bando per le startup italiane

Il bando "Smart&Start Italia" si inserisce all'interno del Piano Nazionale Impresa 4.0, che punta a rafforzare il tessuto imprenditoriale italiano attraverso l'adozione di tecnologie innovative e l'accesso a finanziamenti agevolati. L'obiettivo è promuovere la competitività delle nuove imprese sul mercato nazionale e internazionale, stimolare la creazione di nuovi posti di lavoro e favorire la crescita economica del Paese. 

L'iniziativa mira a promuovere l'imprenditorialità e l'innovazione, offrendo sostegno finanziario e agevolazioni alle startup e alle PMI che intendono avviare la propria attività.

Il bando "Smart&Start Italia" rappresenta un'opportunità significativa per gli aspiranti imprenditori e le nuove aziende innovative italiane. Grazie al supporto finanziario e alle agevolazioni offerte da Invitalia, sarà possibile concretizzare le proprie idee imprenditoriali, accelerare la crescita e ottenere un vantaggio competitivo sul mercato.

Chi sono i beneficiari del bando SMART&START: ancora aperto il bando per le startup italiane

Il bando SMART&START si rivolge alle startup innovative costituite da non più di 60 mesi e iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese. I finanziamenti sul bando possono quindi essere richiesti da: 


  • startup innovative di piccola dimensione, costituite da non più di 60 mesi
  • team di persone fisiche che vogliono costituire una startup innovativa in Italia, anche se residenti all’estero, o cittadini stranieri in possesso dello "startup Visa”
  • imprese straniere che si impegnano a istituire almeno una sede sul territorio italiano

Cosa finanzia il bando SMART&START: ancora aperto il bando per le startup italiane

Il bando SMART&START  finanzia piani di impresa con spese comprese tra 100.000 euro e 1,5 milioni di euro. Questi fondi possono essere utilizzati per l'acquisto di beni di investimento, servizi, spese del personale e costi di funzionamento aziendale. Per essere ammissibili al finanziamento, i progetti imprenditoriali devono possedere almeno una delle seguenti caratteristiche:

  • Contenuto tecnologico e innovativo significativo
  • Orientamento allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nell'ambito dell'economia digitale, dell'intelligenza artificiale, della blockchain e dell'internet of things
  • Finalità di valorizzazione economica dei risultati della ricerca pubblica e privata

Particolare attenzione anche ai contenuti di sostenibilità ambientale dei progetti. 

Le spese previste nel piano d'impresa possono includere:

  • Impianti, macchinari e attrezzature nuove di fabbrica
  • Componenti hardware e software
  • Brevetti, marchi e licenze
  • Certificazioni, know-how e conoscenze tecniche correlate alle esigenze produttive e gestionali dell'impresa
  • Licenze e diritti relativi all'utilizzo di titoli della proprietà industriale
  • Licenze relative all'utilizzo di software
  • Progettazione, sviluppo, personalizzazione e collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi
  • Consulenze specialistiche tecnologiche
  • Costi salariali del personale dipendente e collaboratori
  • Servizi di incubazione e accelerazione d'impresa
  • Investimenti in marketing e web marketing

Inoltre, i costi di funzionamento aziendale possono includere:

  • Materie prime
  • Servizi necessari per lo svolgimento delle attività aziendali
  • Hosting e housing
  • Utilizzo di beni di terzi

Quanto finanzia il bando SMART&START: ancora aperto il bando per le startup italiane

Il contributo ottenibile dal bando SMART&START è pari ad un finanziamento a tasso zero, senza alcuna garanzia, a copertura dell’80% delle spese ammissibili. Si tratta di una percentuale che può essere estesa al 90% della spesa qualora la startup sia costituita interamente da donne e/o da giovani sotto i 36 anni, oppure se tra i soci è presente un esperto col titolo di dottore di ricerca italiano (o equivalente) che lavora all’estero e vuole rientrare in Italia.

Le startup con sede in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia possono godere di un contributo a fondo perduto pari al 30% del mutuo e restituire così solo il 70% del finanziamento ricevuto. Il "Decreto Rilancio" del 20 maggio 2020 estende il contributo a fondo perduto (il 30% del finanziamento concesso) anche alle startup innovative localizzate nel Cratere sismico del Centro Italia.

Il finanziamento andrà poi restituito in 10 anni a partire dal 12° mese successivo all’ultima quota di finanziamento ricevuto. 

Quando scade il bando SMART&START: ancora aperto il bando per le startup italiane

Il bando SMART&START è a sportello e quindi resta aperto fino ad esaurimento dei fondi. 

Ti interessa il bando?

Progetta, investi e realizza con FAST Zero
Se hai un’idea o progetto da realizzare e sei alla ricerca di un contributo a fondo perduto, compila subito il form. Sarai contattato da un nostro specialista per avere una consulenza gratuita.
Skype
Meet
zoom
Teams
Sala
Chiedi una consulenza

Raccontaci la tua idea. Compila il form valutiamo gratuitamente la tua richiesta. Per qualsiasi dubbio, siamo sempre a tua disposizione.

Chiedi una consulenza gratuita
Registrati

Una volta registrato entri a far parte della community di FAST Zero e potrai accedere direttamente dalla tua dashboard ad un set esclusivo di servizi, in modo facile e veloce.

Registrati subito

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Nuove economie per la montagna

Nuove economie per la montagna

di Sabrina Savoca

Negli ultimi anni si sente sempre più spesso parlare del “tramonto dello sci di massa” legato in primis ai cambiamenti climatici e al progressivo scarseggiare della neve, anche in inverno e anche in ...

Leggi
Le CER possono aiutare i Distretti del Commercio ad auto-finanziarsi?
Rinnovo dei Programmi Strategici Triennali - Distretti Commercio Piemonte

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.