blog

Affrontare la Transizione Energetica: Expertise, Rete e Innovazione

Ilaria Bresciani
Affrontare la Transizione Energetica: Expertise, Rete e Innovazione


Durante l'evento “Verso un futuro sostenibile: il ruolo delle Comunità Energetiche nella transizione energetica” che abbiamo recentemente promosso e organizzato in collaborazione con il nostro media partner, il Giornale di Brescia, ho avuto il privilegio di condividere la nostra esperienza e ascoltare autorevoli relatori che hanno generosamente condiviso il loro bagaglio di conoscenze e competenze in merito ai servizi e alle soluzioni finalizzate a promuovere la transizione energetica.

L'obiettivo principale di questo incontro era quello di creare un momento di riflessione riguardo agli scenari futuri nel campo dell'energia rinnovabile e dell'applicazione pratica delle Comunità Energetiche nei contesti locali.

Ci siamo concentrati anche sull'utilizzo di soluzioni integrate e digitali mirate a facilitare la collaborazione tra diversi attori coinvolti nella concezione, progettazione e attuazione del modello delle Comunità Energetiche.

Questa straordinaria opportunità ci ha permesso di comprendere direttamente dalle parole dei relatori quanto sia importante in prospettiva futura il ruolo delle utility e delle istituzioni finanziarie non solo nella creazione, ma anche nell'avvio operativo delle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER). Il settore dell'energia rinnovabile è complesso e in continua evoluzione, e l'importanza di strumenti e competenze adeguate è diventata sempre più evidente.

In particolare, desidero sottolineare il ruolo chiave svolto da A2A, come chiaramente illustrato da Enea Moscon, Responsabile dello Sviluppo Aziendale nell'Unità Mercato. A2A assume la figura di "general contractor," ossia un attore in grado di gestire tutte le fasi coinvolte nelle CER, dalla fase di progettazione e costituzione fino alla realizzazione degli impianti e alla gestione complessiva della CER. Questa prospettiva rappresenta un'opportunità non solo per le future CER promosse dagli Enti Locali, ma anche per le imprese, le quali possono unire le proprie esigenze di risparmio energetico con l'obiettivo di diventare parte attiva nelle dinamiche sociali dei territori in cui operano.

Non meno significativo è stato il contributo dell'Ing. Giuseppe Dasti, Responsabile Desk Energy & Utilities presso Intesa Sanpaolo. L'Ing. Dasti ha delineato con grande precisione lo scenario che ci attende nei prossimi anni, evidenziando come Intesa Sanpaolo possa svolgere un ruolo fondamentale nell'accompagnare le imprese nella sfida dell'innovazione e della transizione energetica. Stiamo affrontando obiettivi ambiziosi, come la necessità di abbattere le emissioni di CO2 del 40% entro il 2030, e Intesa Sanpaolo ha dimostrato il suo impegno destinando ben 76 miliardi per sostenere le imprese italiane che si preparano ad affrontare questa sfida attraverso alcune soluzioni finanziarie specifiche accessibili a chi intende realizzare una CER e gli investimenti correlati.

Infine, è stata particolarmente significativa la testimonianza del Presidente della Comunità Montana Valle Trompia, Massimo Ottelli che ha sottolineato quanto sia importante il ruolo di accompagnamento e coordinamento nei confronti dei comuni, in particolare quelli più piccoli, chiamati a affrontare queste sfide. La capacità di mettere in rete imprese, cittadini ed istituzioni richiede una promozione attiva e la co-progettazione, elementi spesso assenti nelle istituzioni ma fondamentali per il successo delle CER. La Comunità Montana non si è certo tirata indietro e, grazie anche al nostro supporto, ha guidato la candidatura di 14 progetti, di cui 5 sono pronti a partire grazie ai risultati ottenuti e ai benefici attesi dalla futura CER.

Tutti questi interventi hanno consolidato la nostra convinzione che la pianificazione e l'implementazione efficace di una CER richiedono competenze multidisciplinari e una visione chiara dell'obiettivo di sostenibilità, oltre a una collaborazione efficace con le utility e le istituzioni finanziarie al fine di stabilire una solida base finanziaria e tecnica per le future CER.

Il percorso intrapreso da My Green Energy va proprio in questa direzione: da un lato, miriamo a diffondere una comprensione più approfondita del potenziale delle CER; dall'altro, stiamo lavorando per creare un ecosistema virtuoso che metta in contatto coloro che forniscono servizi e prodotti con coloro che cercano soluzioni per realizzare le proprie Comunità Energetiche Rinnovabili. La nostra soluzione digitale è concepita per essere innovativa, basata su tecnologie proprietarie in grado di offrire agli utenti risultati tangibili in termini di risparmio ed efficienza. Ci avvaliamo di un simulatore avanzato e di un set completo di servizi professionali per garantire un supporto a 360° in tutte le diverse fasi del progetto, dalla progettazione alla realizzazione degli impianti a fonti energetiche rinnovabili (FER). Tutto ciò è reso possibile grazie a un ecosistema di partner qualificati ed accreditati.

Siamo tuttavia consapevoli che la strada da percorrere è ancora lunga, ma siamo fiduciosi nel significativo contributo che possiamo apportare alla costruzione di un futuro energetico più sostenibile. La sorpresa di vedere tra il pubblico anche il direttore commerciale Andrea Pini di Beghelli Servizi, un'azienda storica e leader nel settore della domotica che sta esplorando le opportunità offerte dalle CER, ci riempie di orgoglio. Questo dimostra che il nostro lavoro ha suscitato interesse e ha colto nel segno, alimentando la speranza di coinvolgere anche il Gruppo Beghelli in futuro.

Con My Green Energy e la nostra nuova startup innovativa SB, we2grenn, siamo infatti pronti a condividere le esperienze e le soluzioni di coloro che lavorano per costruire un futuro più ecologico e sostenibile. Stiamo facendo del nostro meglio! Nel frattempo, apprezziamo la meravigliosa giornata di ieri e il successo ottenuto grazie ai relatori e a coloro che hanno collaborato con noi per rendere tutto ciò possibile (da Andrea Gorla Specialista Innovazione di Intesa Sanpaolo che ci ha permesso di avere al tavolo l'Ing. Giuseppe Dasti, a Giordano Cappelletti, commercialista che ci ha sostenuto nella costituzione della Startup Innovativa, il moderatore del Giornale di Brescia Roberto Ragazzi, fino alle colleghe di Eur&ca Valeria Chiodarelli e Micol Oggioni, che ci hanno aiutato nella progettazione e promozione dell’evento). 

Guardiamo con ottimismo al futuro per raggiungere traguardi ancora più significativi.

Un grazie ai tanti partecipanti collegati in streaming e ai presenti in sala

Leggi la sintesi del mio intervento: Clicca qui  

Guarda il video dell’evento 

 Se hai domande e sei interessato a fare una CER, puoi sempre contattarmi



Ti interessa l’articolo?

Vuoi approfondire le tematiche che abbiamo trattato? Contattaci per avere maggiori informazioni.

Ti potrebbero interessare anche questi bandi


Piano per asili nido e scuole dell'infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia
Regione Lombardia: Bando Giovani SMART 2.0 (SportMusicaARTe)
La Lombardia è dei Giovani 2024: potenziare il network dei servizi per supportare i giovani

Trasforma il tuo futuro!

Entra nella community per rimanere sempre aggiornato e realizzare i tuoi progetti innovativi e sostenibili

Iscriviti alla nostra newsletter

Success! Your message has been sent to us.
Error! There was an error sending your message.